“Omaggio a Duke Ellington”

“To Be in Jazz – I Concerti aperitivo 2017”
XVII edizione
Sassari, Palazzo di Città
Domenica 17 dicembre ore 11.00, replica ore 19.30


“Omaggio a Duke Ellington”
Nutcracker Suite – Peer Gynt Suite n. 1 e 2

MARIO RAJA direzione e arrangiamenti

ORCHESTRA JAZZ DELLA SARDEGNA
PAOLO CARTAMANTIGLIA clarinetto
GIAN PIERO CARTA sax contralto, clarinetto
DANTE CASU sax contralto, clarinetto
MASSIMO CARBONI sax tenore
LUCA CHESSA sax tenore
MARCO MAIORE sax baritono
LUCA URAS tromba
EMANUELE DAU tromba
PIETRO PILO tromba
GIOVANNI SANNA PASSINO tromba
GAVINO MELE corno
ROBERTO CHELO corno
SALVATORE MORACCINI trombone
GUIDO MURGIA trombone
MARIANO TEDDE pianoforte
ALESSANDRO ZOLO contrabbasso
LUCA PIANA batteria

La manifestazione si conclude domenica 17 dicembre con il progetto “Omaggio a Duke Ellington”, rielaborazione per orchestra jazz dello “Schiaccianoci” di P.I. Ciaikovskij e del “Peer Gynt” di Edvard Grieg ad opera dello storico duo Duke Ellington – Billy Strayhorn, con gli arrangiamenti scritti per l’organico dell’Orchestra Jazz della Sardegnadal sassofonista, compositore ed arrangiatore napoletano Mario Raja, da decenni appassionato studioso della musica del “Duca”.  Billy Strayhorn iniziò la sua collaborazione con Ellington come arrangiatore, ma ben presto fra i due si stabilì un’intesa assolutamente fuori dal comune, componendo una serie interminabile di canzoni, suite, musica per teatro, balletti e concerti sacri, tutti talmente all’avanguardia per i tempi che la loro modernità impressiona ancora oggi.

In questo clima di straordinaria creatività Ellington e Strayhorn decisero di dedicarsi alle versioni jazzistiche dello “Schiaccianoci” e del “Peer Gynt”. Queste due composizioni erano allora popolarissime negli Stati Uniti e la pratica di riproporre i “classici” reinterpretandoli era comune per i pianisti di ragtime degli inizi del secolo, ma le versioni ellingtoniane sono straordinarie perché sono molto più che semplici trasposizioni in chiave jazzistica.

“Nutcracker” e “Peer Gynt” diventano nelle mani dei due geniali compositori americani due opere a se stanti, con una poetica e una forza propria, ma con il fascino e l’atmosfera delle composizioni originali.

Nel ruolo che fu dell’orchestra di Ellington troviamo oggi, diretto dal sassofonista e compositore napoletano Mario Raja, l’OJS  (Paolo Cartamantiglia clarinetto, Gian Piero Carta sax contralto e clarinetto, Dante Casu sax contralto e clarinetto, Massimo Carboni sax tenore, Teodoro Ruzzettu sax tenore e clarinetto, Marco Maiore sax baritono, Luca Uras tromba, Emanuele Dau tromba, Pietro Pilo tromba, Giovanni Sanna Passino tromba, Gavino Mele corno, Roberto Chelo corno, Salvatore Moraccini trombone, Guido Murgia trombone, Mariano Tedde pianoforte, Alessandro Zolo contrabbasso, Luca Piana batteria).

Al termine del concerto delle ore 11.00 la presentazione dei prodotti del caseificio Fogu di Oschiri, del panificio/pasticceria Madrigosas di Olmedo e dei produttori legati a Campagna Amica di Coldiretti. I vini offerti in degustazione saranno quelli della Cantina Piras di S. Vero Milis.