“Good morning blues”

“To Be in Jazz – I Concerti aperitivo 2018”
XVIII edizione
Sassari, Palazzo di Città
Domenica 9 dicembre ore 11.00, replica ore 18.00


“Good morning blues”
La musica del primo Count Basie

MARIO RAJA direzione e arrangiamenti

ORCHESTRA JAZZ DELLA SARDEGNA
PAOLO CARTAMANTIGLIA clarinetto
GIAN PIERO CARTA sax contralto, clarinetto
PAOLO CARTAMANTIGLIA sax contralto, clarinetto
MASSIMO CARBONI sax tenore
TEODORO RUZZETTU sax tenore, clarinetto
MARCO MAIORE sax baritono
LUCA URAS tromba
FABRIZIO FRESU tromba
PIETRO PILO tromba
GIOVANNI SANNA PASSINO tromba
SALVATORE MORACCINI trombone
FEDERICO FENU trombone
MAURIZIO LIGAS trombone
ANTONIO PITZOI chitarra
MARIANO TEDDE
pianoforte
ALESSANDRO ZOLO contrabbasso
LUCA PIANA batteria

 

Domenica 9 dicembre, sempre con doppio appuntamento alle 11 ed alle 18 l’OJS presenterà, con la direzione dell’autore, “Good Morning Blues”,  progetto di Mario Raja dedicato alla musica del primo Count Basie. “Good Morning Blues” è il titolo di una delle prime composizioni di Count Basie e della sua autobiografia.

In questa Basie racconta dei suoi inizi a Kansas City insieme a un gruppo di ragazzi che prendevano la musica quasi come un gioco, ma anche come una cosa terribilmente seria, fino a raggiungere un successo che all’inizio poteva sembrare solo un sogno.

Mario Raja nel nuovo progetto curato  appositamente per l’Orchestra Jazz della Sardegna, affronta la musica del primo Count Basie partendo dalle prime registrazioni della band del 1937. Allora l’orchestra aveva ancora un organico piccolo, ma vi spiccavano i talenti straordinari di Lester Young, Benny Morton, Freddy Green e Jo Jones e si avvaleva degli arrangiamenti di Basie stesso e di alcuni pionieri come Eddie Durham e Andy Gibson. Semplicità ed energia erano il segreto di quella prima orchestra, caratterizzata da un suono e da alcune soluzioni ritmiche talmente efficaci da diventare un riferimento per tutto il jazz degli anni seguenti, segreto che Raja vuole trasporre in questo progetto per l’orchestra sarda.

Al termine del concerto mattutino, come di consueto, il Museo del Vino di Berchidda curerà la degustazione e la presentazione dei prodotti della Cantina di Olevò di Berchiddeddu, Di Madrigosas di Olmedo e di Pianeta Pizza di Gavino, realtà produttiva sassarese.